IDENTITÀ IN CONFLITTO

Scrittore Regista Attore

SINOSSI:
Le vicende narrate in questo romanzo abbracciano un arco temporale che va dagli anni ’40 agli anni’80 del secolo scorso, tra Gran Bretagna, Nigeria, Rhodesia, Sud Africa, Italia e Grecia. Vengono trattate vicissitudini familiari in contesti politico-sociali in evoluzione con identità individuali e nazionali spesso in conflitto in quanto connesse a situazioni di instabilità. 

Queste situazioni sono frutto di esperienze personali sia mie sia di amici i quali mi hanno fornito preziose indicazioni e suggerimenti legati a conoscenze dirette di fatti realmente accaduti. Naturalmente, pur traendo spunto da verità storiche, il tutto è stato “romanzato”. 

Ci sono vari protagonisti tra i quali spiccano Gjean O’Malley, un’esponente un po’ snob delle agiate famiglie di Lord britannici, nonché  madre di Jerome e Danae che vediamo crescere dai 7 agli oltre 20 anni in Rhodesia. Gjean è sposata con Nestor Manos un ufficiale della marina greca dal passato burrascoso (agente dei servizi segreti operante in Europa e Africa) e dal presente in ombra.

 C’è poi Betty, l’amica d’infanzia di Gjean, con la quale ha condiviso gli agi della pubertà e dell’adolescenza compresi gli studi universitari a Manchester prima dell’avventura africana in Nigeria. 

Tutti i protagonisti, inclusa Claire, l’amore adolescenziale di Jerome, vivono in perenne conflitto tra desideri inappagati intrappolati nei dubbi della quotidianità e nelle diverse realtà che li soverchiano, contro le quali emerge la loro impossibilità nel poterle modificare. Il tutto mentre in numerosi Stati africani è in atto un processo di decolonizzazione, con l’apartheid che caratterizza il Sud Africa.

Lo stile è abbastanza confidenziale con le trame dei diversi personaggi correlate tra loro.

  • ONORE AL MERITO al Premio Internazionale “Ascoltando i silenzi del mare 2021” – sezione Romanzo Inedito.
  • PRIMO PREMIO al “46°Premio letterario Casentino” con proposta di pubblicazione da parte delle Edizioni Helicon.